Category: Chiese rupestri

S. Maria della Valle Verde

Il Santuario di Santa Maria della Valle Verde è scavato nella massa calcarea, con facciata in muratura scandita da quattro portali e sedici arcatelle ogivali interrotte da lesene che terminano sui dritti dei portali....

San Guglielmo

Sotto l’attuale chiesa di Sant’Agostino, accessibile da un ingresso a sinistra dell’altare maggiore, si trova la cripta di San Guglielmo. Nel 1747 la chiesa ha subito delle notevoli trasformazioni dovute alla riedificazione della sovrastante...

San Nicola dei Greci

La chiesa di San Nicola dei Greci risale intorno al X-XI secolo ed è parte di un vasto complesso cenobitico rupestre, nel quale furono ospitate nel 1213 alcune penitenti di S. Maria di Accon...

Sant’Angelo de Civita

Alcune notizie su questa chiesa si traggono dalla visita pastorale del mons. Saraceno nel 1543-’44, infatti a quell’epoca era in buone condizioni, apparteneva alle monache di S. Lucia e aveva beni propri. La chiesa...

Santi Pietro e Paolo

Secondo una citazione del Gattini la parrocchia di Santi Pietro e Paolo fu ceduta a San Francesco nel 1218 anno di una sua presunta visita alla città di Matera. In seguito sulla medesima chiesavenne...

Cappella di Sant’Andrea

L’ingresso originario è oggi murato e vi si accede da un ambiente laterale posto alla sinistra della chiesa. Essa si presenta a pianta rettangolare con due absidi, corredati di altare, sulla parete di fondo...

Cripta del Vitisciulo

La cappella è stata abitata negli anni ottanta da un pastore che ne ha lasciato all’interno i suoi oggetti domestici e ne ha modificato parzialmente l’architettura. L’ingresso originario è stato tamponato, ed oggi vi...

Inedita sotto Santa Maria

Della chiesa, fino ad ora sconosciuta, situata nella Civita nei pressi dell’ospedale vecchio, poche ma significative tracce sono leggibili dell’architettura e dell’apparato decorativo.Per questa, come le altre chiese inedite censite nel presente Catasto dei...

S. Stefano di Pandona

La chiesa di S. Stefano di Pandona fa parte del complesso rupestre che si sviluppa poco oltre la chiesa di S. Eustachio fino a raggiungere il Vallone della Loe. Sulla parete sinistra è visibile...